Pappa al Pomodoro

Molti piatti della tradizione toscana che è conosciuta come una ‘ cucina povera’ ( cucina rustica), sono realizzati con pochi condimenti ed erbe aromatiche, insieme all’olio extra vergine d’oliva sempre di grande qualità. L’abitudine dei contadini che hanno vissuto in condizioni avverse, di non sprecare nulla, ispira quindi molti piatti della cucina fiorentina, semplice e allo stesso tempo gustosa. Deliziose ricette a base di pane, olio d’oliva, carne di manzo o selvaggina, verdure fresche e vino!

Tra le più popolari:

La Pappa al pomodoro e la Ribollita entrambi realizzati con il pane sciocco ( senza sale ) tipico della toscana  citato anche da Dante nella Divina Commedia. Il pane base, dell’alimentazione nella cultura contadina, quando era vecchio, non si buttava, ma si riutilizzava appunto per questi due piatti, e si ricuoceva insieme al pomodoro (la pappa) o a delle verdure (ribolllita).

E la più famosa: la Bistecca alla Fiorentina!

Questa enorme bistecca con l’osso, ampiamente celebrata in tutto il mondo, è uno speciale taglio di manzo di razza Chianina tipica della toscana. La carne Chianina è la più saporita ed è di grande qualità. Queste superbe bistecche sono sempre ed esclusivamente cotte sulla griglia, l’esterno della bistecca è scottato e croccante, l’interno al sangue, è tenero e succulento.

La storia della bistecca alla fiorentina è antica almeno quanto la città da cui prende il nome e se ne perdono le tracce indietro nel tempo. Tuttavia la sua tradizione, la sua celebrità e il suo nome si possono far risalire alla celebrazione della festa di San Lorenzo e alla famiglia dei Medici. In occasione di San Lorenzo, il 10 agosto, la città si illuminava della luce di grandi falo’, dove venivano arrostite grosse quantità di carne di vitello che venivano poi distribuite alla popolazione.

Ad una di queste celebrazioni erano presenti dei cavalieri inglesi ai quali fu offerta la carne arrostita sui fuochi, che loro chiamarono beef steak riferendosi al tipo di carne che stavano mangiando. Da qui una traduzione adattata alla lingua corrente creò la parola bistecca che è giunta fino ai giorni nostri.

BIsogna quindi godere ed assaggiare, l’autentico e squisito cibo Toscano che non è solo buono, ma che rappresenta anche storia, tradizione e cultura. BUON APPETITO!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *